Style: traditional

Nato nel 1966 inizia ad interessarsi nei primi anni ’80 alle sottoculture dell’epoca provenienti dal Regno Unito partecipando attivamente al movimento emergente punk, suonando in vari gruppi e seguendo la scena del momento. A 15 anni, nel corso del suo primo viaggio che toccò diverse città d’Europa, si avvicina al mondo del tatuaggio facendosi tatuare un paio di doc martens nel famoso negozio di HankyPanky ad Amsterdam. Dopo circa tre anni e qualche tatuaggio in più, incontra Gianmaurizio “Queequeg” Fercioni e con lui impara le basi che ogni apprendista di quel tempo doveva conoscere ovvero costruirsi i vari tipi di aghi, mischiare i pigmenti per ottenere i colori, disegnare e tatuare. Con lui ha inoltre accesso ad una fornita collezione di libri sul tatuaggio e soprattutto ha modo di apprendere la storia “raccontata”, quella che nessun libro è in grado di narrare.
Nel 1985 apre il Tattoo Club, nella sede storica di via Torricelli, dove ora si trova il The Tattoo Shop, primo negozio di tatuaggi su strada a Milano, nel quale nel corso degli anni ha l’onore di ospitare artisti internazionali quali Mr Cartoon, ElChanok, Paulo Sulu’ ape, Leo Zulueta e molti altri conosciuti durante i lunghi viaggi intrapresi, avendo lavorato in Samoa, in India, a Madrid, Copenhagen e Amsterdam. Negli ultimi anni lo stile che lo attrae di più è l’oldschool, anche se rimane fedele allo stile black and grey appreso in Olanda.